Albergo Ristorante Posta Moltrasio, Piazza S.Rocco, 5, 22010 Moltrasio CO

Single Blog Title

This is a single blog caption
One day trip pavia
6 Gen

Gita di un giorno a Pavia: La certosa e non solo! 

La nostra regione, la Lombardia, oggi ci riserva una meravigliosa sorpresa: hai mai sentito parlare della bellezza della città di Pavia? Oggi vogliamo presentartela. Pavia, conosciuta nell’antichità come Ticinum, è stata molto importante durante il periodo Romano e Longobardo e non solo: anche durante Medioevo e Rinascimento ha saputo mantenere intatto il suo fascino. Siete pronti per una bella camminata alla scoperta della “città murata”?

Cosa vedere nel centro storico di Pavia.

Arriva al centro storico e abbandona l’auto in un parcheggio: da qui parte la tua giornata. Dirigiti verso Piazza della Vittoria, che è il vero e proprio centro della città. Questa piazza costruita nel XIV secolo nacque con il nome di Piazza Grande. Essa da sempre è centro della vita della città ed è altamente rappresentativa del potere dei Visconti, signori di Pavia. È famosa per i suoi magnifici portici e da palazzi molto antichi e bellissimi, come il Broletto e la casa dei Diversi.

A nord della piazza puoi visitare la chiesa romanica di S.Maria Gualtieri, mentre a sud puoi vedere il grandioso Duomo voluto da Ascanio Sforza, progettato da Bramante con la consulenza di Leonardo da Vinci. Il Duomo, tra mille vicessitudini, venne completato solo nel XIX secolo. Altre cose da non perdere? La chiesa di S.Maria del Carmine, in stile gotico, il Palazzo Malaspina, il Castello, la Basilica di San Michele Maggiore, dove fu incoronato Federico Barbarossa, l’antica Università e le torri medioevali di piazza Leonardo da Vinci (ultimo residuo delle 150 che caratterizzavano quella che era conosciuta come “la città delle 100 torri”).

Durante la tua camminata devi dedicare assolutamente una tappa al fiume Ticino e il Ponte Coperto del XIV secolo caratterizzato da 100 pilastri di granito, con il quale puoi raggiungere Borgo Ticino posto sull’altra riva. Insomma, tanti tanti spunti per la tua giornata, che non è assolutamente finita qui. Perché voglio parlarti del pezzo grosso di Pavia, il suo monumento più conosciuto, quello che da solo vale la gita: la Certosa!

La Certosa di Pavia

La posizione era strategica: a metà strada tra Milano, la capitale e Pavia stessa, cioè la seconda città per importanza. Per questo motivo i Visconti decisero di costruire qui la loro certosa. Essa fu un voto dalla sua seconda moglie Caterina Visconti per ringraziare di una grazia ricevuta. La sua prima gravidanza infatti andò male: una figlia era nata e morta. Per il secondo parto, desiderosa di avere un figlio maschio, fece voto di costruire una Certosa presso Pavia se fosse sopravvissuta. Il bambino nacque morto, ma Caterina si salvò e mantenne il voto.

La certosa di Pavia è un monumento straordinario per accostamento di stili: dedica qualche ora ad ammirare la bellezza dei suoi marmi e decorazioni. Il 27 agosto 1396 venne posata la prima pietra e da allora la certosa crebbe poco per volta, protetta dal bosco. La facciata, marmorea, è stata disegnata tassello dopo tassello da scultori e architetti, con angeli, monarchi e statue di santi. Un autentico tripudio di affreschi, ori, lapislazzuli e lacche ti aspetta una volta entrato. La navata centrale ti accoglierà con intricate geometrie astrali e stelle, oro su cobalto. L’arte di questo monumento è davvero unica: bassorilievi e dipinti famosi come il “Padre eterno benedicente” del Perugino si vanno a sommare alle figure dipinte dagli antichi Certosini, che si affacciano dall’alto da finestre a trompe-l’oil. Insomma, un autentico gioiello d’arte ti aspetta in questo magnifico convento.

Visitare la Certosa di Pavia: informazioni utili

Per prima cosa è fondamentale informarsi sugli orari di apertura, perché una visita a questa Certosa durante la tua gita di un giorno a Pavia è a dir poco fondamentale: sul sito http://www.certosadipavia.com/turismo/index.htm trovi tutte le informazioni utili come gli orari e i giorni di apertura. Questo monumento mantiene il suo fascino in tutte le stagioni: la nebbia romantica lo circonda in autunno, mentre prende colori caldi del sole in estate. Io ti suggerisco di visitarla più volte, proprio per riuscire a coglierne tutte le sfumature.

Spero che queste indicazioni per la tua gita di un giorno a Pavia e alla sua Certosa ti siano d’aiuto, ti aspettiamo in primavera all’Hotel Posta, come sempre, con il sorriso!

Photo Credits: By Luigino C. [GFDL (http://www.gnu.org/copyleft/fdl.html) or CC-BY-SA-3.0 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/)], via Wikimedia Commons

Lascia un commento